Benvenuto al nostro Blog

Il Post del giorno

Leggi il Nostro Blog

Miscelatore della doccia, chi paga la sostituzione? Il proprietario o il conduttore?

Sostituzione del miscelatore della doccia in un appartamento locato. Chi paga?

miscelatore doccia rotto

che spetta il costo di sostituzione del miscelatore della doccia nel caso di contratto di locazione dell’appartamento?

Al riguardo ci pone la domanda un nostro lettore che scrive:

Read more

Imbrattamento degli spazi pubblici e condominiali da parte del cane. Responsabile il padrone.

Il proprietario è tenuto immediatamente a pulirle, a propria cura e spese, le aree comuni imbrattate dal proprio cane

Animali Domestici
cani possono arrecare alle parti comuni degli edifici. A tal proposito, qualora il cane imbratti aree pubbliche, il proprietario potrà anche essere chiamato a risponderne ai sensi dell’art. 639 del Codice Penale, quindi con l’applicazione di una multa (si può addirittura arrivare alla reclusione). Read more

Stop al contante in condominio.

Obbligo di tracciabilità in condominio per il pagamento dei fornitori

Carte di credito

amministratore di condominio non è più in grado di pagare con danaro contanti l’impresa di pulizia o quella di manutenzione dell’ascensore, altrimenti il condominio rischia una “salata” sanzioneNonostante il legislatore abbia innalzato, ai fini della normativa dell’antiriciclaggio, il limite di utilizzo dei contanti per il pagamento di prestazioni correnti alla somma di € 2999,99tale previsione è stata “neutralizzata” negli scambi commerciali che vedono coinvolto soggettivamente il “condominio degli edifici”, a mente degli articoli 25 bis e ter del Decreto del Presidente della Repubblica n 600/1973 (introdotto dall’articolo 1, comma 16, della Legge Finanziaria anno 2017). Read more

Perdite d’acqua in condominio: chi paga?

Abito in un condominio di 6 appartamenti, con un contatore generale dell’acqua in comune e dei sottocontatori in ogni singolo appartamento. I metri cubi di dispersione come vengono ripartiti?

Perdita d'acqua in condominio

Con riferimento alla generale tematica dei criteri da utilizzarsi per la ripartizione dei consumi d’acqua in ambito condominiale, la Corte di cassazione ha chiarito che le spese relative al consumo dell’acqua devono essere ripartite in base all’effettivo consumo se questo è rilevabile oggettivamente con strumentazioni tecniche. La strumentazione tecnica cui si fa riferimento è il cosiddetto contatore di sottrazione (comunemente definito contatore individuale). Infatti, l’installazione in ogni singola unità immobiliare di un apposito contatore consente, da un lato, di utilizzare la lettura di esso come base certa per l’addebito dei costi, salvo il ricorso ai millesimi di proprietà per il consumo dell’acqua che serve per le parti comuni dell’edificio. Quindi: Read more

Canone Rai, Nuovo Modello di Autocertificazione per il 2017

Non hai una televisione in casa? Qualcuno, in famiglia, già paga il canone Rai e non vuoi che sia addebitato anche sul tuo contratto della luce? Hai ereditato un appartamento, ma il contratto dell’energia elettrica è ancora intestato al parente defunto? In tutti questi casi devi inviare all’Agenzia delle Entrate il modulo per l’esenzione del canone Rai (anche detto modello sostitutivo di dichiarazione o, ancora, autocertificazione). Modello che è stato ieri aggiornato dall’Agenzia delle Entrate. Dunque se ti interessa scaricare da internet la versione aggiornata del modulo per l’esenzione del canone Rai qui puoi scaricare … Read more

Approvato il Milleproroghe. Ecco le novità sulla casa !!

La Camera ha approvato, con 249 sì, 147 no e 3 astensioni, il testo del decreto Milleproroghe: il provvedimento è stato convertito in legge senza modifiche rispetto al testo arrivato dal Senato.

Accanto agli aggiornamenti hanno trovato spazio nuove previsioni; molte le materie su cui il decreto è intervenuto: dalle misure sul sisma, ai provvedimenti sulla pubblica amministrazione, ad una serie di disposizioni in materia di semplificazioni. Read more

Stendere i panni dal proprio appartamento in condominio è vietato dalla legge?

Stesura panni in condominio. Ecco come tutelarsi.

Una delle discussioni più frequenti in condominio è quella relativa alla legittimità dell’attività posta in essere dai condòmini che sgocciolano e sciorinano i panni appendendoli all’aria ad asciugare fuori dal balcone o dalla finestra del proprio appartamento.

Tale consuetudine spesso è motivo di litigi tra condòmini e molte volte anche di cause legali; addirittura lo scorso anno a Palermo un litigio di tal genere si è risolto con una sparatoria con tanto di morto.

Pertanto chi vive in condominio deve conoscere sia le regole da rispettare in materia sia i poteri dell’amministratore al riguardo. La domanda a questo punto nasce spontanea: stendere i panni dal proprio appartamento in condominio è vietato dalla legge?

Read more

Il singolo condomino può accedere direttamente al conto corrente bancario condominiale.

Accesso diretto al conto corrente bancario condominiale:
Legittima la richiesta documentale del singolo condomino

Non ci sono più scuse: ogni singolo condomino ha la facoltà di richiedere anche all’intermediario – ossia alla banca – copia dei documenti relativi al rapporto di conto corrente condominiale, superando in tal modo l’eventuale condotta omissiva dell’amministratore di condominio.

Read more

Cani scatenati che abbaiano giorno e notte

Cani scatenati che abbaiano giorno e notte.
Condannata la padrona.

Integra il reato di disturbo alle occupazioni e al riposo delle persone ex art. 659 c.p. quella condotta che abbia l’attitudine a ledere il bene giuridico protetto dalla norma incriminatrice; non occorre la prova dell’effettivo disturbo di più persone né l’esperimento di specifiche indagini tecniche

La Suprema Corte seziona penale, con sentenza del 7 febbraio 2017, n. 5613, conferma un indirizzo interpretativo consolidato in una fattispecie peraltro piuttosto ricorrente: i vicini dell’imputata le contestano di non aver impedito che i suoi due cani abbaino costantemente di giorno e di notte, pregiudicando in tal modo la loro tranquillità e recando disturbo al loro riposo.

Read more

Bambini Che Giocano In Cortile Fuori Orario

BAMBINI GIOCANO NEL CORTILE COMUNE FUORI ORARIO:
CONDOMINO TAGLIA LORO IL PALLONE !

Uomo Che taglia il pallone

COSA NE PENSATE VOI ??

Nessun reato di violenza privata. Tale condotta è motivata dal rispetto del regolamento

Non costituisce reato di violenza privata tagliare con un coltello il pallone ai bambini che giocano nel cortile condominiale. È questa, in sintesi, la posizione assunta dalla Corte di Cassazione con la sentenza n. 1786/2017, esaminando il caso di un uomo condannato dal Tribunale di Salerno alla pena di quattro mesi per il delitto di atti persecutori, perché ripetutamente aveva minacciato, aggredito e ingiuriato alcuni bambini che facevano rumore nel cortile condominiale giocando con un pallone. L’uomo non solo aveva ordinato loro di non arrecare disturbo, ma aveva anche tagliato con un coltello i palloni con i quali questi giocavano.

Read more

Contattaci

Saremo a Vostra disposizione per informazioni, preventivi e consulenze in materia di legislazione condominiale.